LinuxSistemi Operativi

MAC Address, panoramica e comandi Linux per la gestione!

0

Benvenuto in questo nuova guida.

Oggi proseguiamo con la serie di articoli relativi al mondo Linux e ai suoi aspetti di rete.

Dopo aver approfondito la questione hostname e DNS in questa guida tratteremo un altro aspetto fondamentale per l’anonimato in rete e la nostra privacy, ovvero il mac adress.

Un indirizzo MAC è una stringa di 6 byte e 12 cifre esadecimali, secondo lo standard IEEE 802.

Un esempio di indirizzo MAC può essere la stringa a2:b8:18:10:bc:f5 .

Il motivo per cui questo valore è così importante, risiede fondamentalmente nel fatto che esso identifica univocamente le nostre interfacce di rete, quindi, può essere facilmente ricondotto alla nostra persona.

Continuando a parlare del formato di questo indirizzo è opportuno che tu sappia che le prime 6 cifre (nel nostro caso a2:b8:18) individuano il produttore dell’interfaccia mentre le altre 6 l’interfaccia stessa, rispettando il vincolo dell’univocità.

L’indirizzo MAC è solitamente usato nel contesto di rete locale quindi quest’ultimo non è di fondamentale importanza quando ci interfacciamo alla rete internet pubblica, in quanto viene tradotto in un indirizzo IP dal nostro router, che successivamente, si occuperà di recapitare la risposta alla richiesta da noi effettuata attraverso l’indirizzo MAC.

Ovviamente come quasi tutti i parametri di rete anche quest’ultimo può essere camuffato in maniera molto semplice.

Lo scopo di tale operazione potrebbe derivare dalla necessità di essere anonimi in una rete locale oppure apparire come un altro dispositivo acquisendo quindi i privilegi (di rete) ad esso associati.

In Linux, scoprire il nostro indirizzo MAC permanente è molto semplice e lo si può fare mediante il comando

ip link show <interfaccia di rete> oppure ifconfig -a

sostituendo al parametro interfaccia rete, appunto l’interfaccia di cui siamo interessati a conoscere il MAC.

Se non ricordi il nome delle tue interfacce di rete il comando seguente può tornarti utile

ip a   

Se invece il tuo intento è quello di camuffare l’indirizzo MAC di una delle interfacce di rete dovrai eseguire questa serie di comandi:

ip link set dev <interfaccia di rete> down

ip link set dev <interfaccia di rete> address <indirizzo MAC>

ip link set dev <interfaccia di rete> up

Al termine della procedura dai il comando:

service network-manager restart

In questo modo, come facilmente verificabile, avrai camuffato il tuo indirizzo MAC. Tuttavia, è opportuno precisare che senza un indirizzo MAC valido non è possibile navigare su internet.

Inoltre, ricorda che l’indirizzo MAC di natura è permanente (in gergo tecnico burned-in) dunque per quanto esso possa essere camuffato, non potrà mai essere cambiato definitivamente.

Per approfondire la questione e in particolare per avere una panoramica completa su formati e standard ti rimando alla pagina wikipedia in cui potrai trovare tutte le informazioni a riguardo

https://it.wikipedia.org/wiki/Indirizzo_MAC

Techno Age Admin

Hostname, panoramica e comandi Linux per la gestione!

Previous article

WhatsApp Pay sta arrivando! 2020

Next article

Comments

Rispondi

Translate the page

Login/Sign up