CrackingInformatica

Come crittografare una USB o MicroUSB con un backup crittografato!

0

Benvenuto in questo nuovo articolo. Nei precedenti articoli abbiamo parlato di crittografia e hashing.

Oggi, entriamo ancor di più nella pratica andando ad analizzare come creare un backup crittografato in maniera semplice tramite un software user-friendly.

Stiamo parlando di VeraCrypt, uno dei programmi pionieri in questo campo che ha permesso a tante persone di proteggersi tramite crittografia.

Per prima cosa è necessario scaricare il software tramite il seguente link

https://www.veracrypt.fr/en/Downloads.html

Dopo aver installato l’applicativo e aver inserito il nostro supporto (microSD o USB) sarà necessario montare il dispositivo e creare un volume.

Dopo aver fatto questo, dovrai scegliere di crittografare un’entità (partizione o disco) NON di sistema, dato che appunto, non stiamo crittografando il nostro hard disk interno ma un dispositivo esterno.

Dopo aver fatto questa prima selezione dovremo scegliere tra la creazione di un volume standard o un volume nascosto.

Selezionando la seconda opzione sarà possibile creare una 2 passphrase di cui solo una andrà a sbloccare il contenitore di nostro interesse mentre l’altra andrebbe ad aprire un contenitore fittizio.

Questa opzione potrebbe essere utile nel caso tu sia costretto a inserire la passphrase da qualcuno.

Tuttavia, nella maggior parte dei casi questa situazione non ti riguarderà dunque, procediamo di default con la prima opzione.

Successivamente, selezioniamo di nuovo il nostro device.

Dopo aver fatto questa operazione il supporto verrà formattato dunque, inutile dirti di salvare qualsiasi dato in esso presente prima di procedere.

In seguito, ci verrà richiesto l’algoritmo di crittografia da utilizzare (AES è perfetto) e di inserire la passphrase da utilizzare per de-crittografare il device.

Anche in questo caso è necessario un altro disclaimer.

Infatti, se tu dimenticando questo dato, i tuoi dati saranno persi per sempre.

Il passaggio successivo prevederà la scelta del formato. In questo caso, la scelta consigliata è FAT per una questione di compatibilità inoltre, è sconsigliato spuntare l’opzione formattazione veloce.

Dopo aver confermato non ti resterà che iniziare a muovere il mouse in maniera casuale per generare dati e potenziare la tua chiave di crittografia.

Dopo aver raggiunto il valore richiesto potrai procedere alla formattazione.

Come ultima cosa monta nuovamente il dispositivo inserendo la passphrase (ignora qualsiasi errore da parte del sistema operativo in questa fase).

Da questo momento potrai aprire il device solo dopo averlo montato con VeraCrypt per poi utilizzarlo normalmente tramite drag and drop

Techno Age Admin

Galaxy Unpacked 2020, parliamone!

Previous article

Tutti i colori di Alexa Echo Dot! 2020

Next article

Comments

Rispondi

Translate the page

Login/Sign up