Notizie TecnologicheTech Info

Rubate informazioni personali di 235 milioni di utenti Instagram!

0

Le informazioni personali di 235 milioni di utenti Instagram, TikTok e YouTube sono rimaste online potenzialmente visibili a chiunque in una immensa banca dati priva di protezione.

La scoperta l’hanno fatta i ricercatori di Comparitech, che in una delle loro attività online hanno scovato sul web un archivio contenente nomi, cognomi, indirizzi email, fotografie e altre informaizoni di contatto — tutto stoccato senza protezioni e dunque potenzialmente a disposizione di chiunque tentasse di accedervi.

Secondo Comparitech dietro alla compilazione dell’archivio ci sarebbe Deep Social, un’azienda non più in attività specializzata nel costruire grandi archivi di dati personali a scopo commerciale.

E’ da notare però che i dati usati non sono stati compilati tramite degli attacchi hacker, ma tramite web scraping, si programmano degli algoritmi che simulano un’azione umana, detto in parole semplici, questi software vanno su internet al posto nostro e in pochi secondi  sono in grado di prendere l’intero contenuto.

Nella maggior parte dei social, come ad esempio Instagram, il web scraping può portare infatti diverse informazioni presenti in tutti i profili pubblici, tra le quali figurano, nomi e cognomi, biografie e perfino tutte le fotografie caricate e quelle nelle quali si è stati taggati; per TikTok e YouTube può avvenire lo stesso, ma con una lista dei video pubblicati.

Le informazioni ottenute durante le attività denunciate da Comparitech sono state utilizzate per compilare banche dati ordinate con liste di nomi, date di nascita e l’eventuale materiale multimediale connesso ai singoli utenti.

I frutti della raccolta effettuata sono decisamente pericolosi: se nelle mani di Deep Social l’archivio poteva servire a valutare le attività degli influencer sulle tre piattaforme (questo lo scopo dichiarato dall’azienda quando era in attività), averlo lasciato online privo di protezioni ha fatto in modo che chiunque potesse metterci le mani.

Potenziali truffatori e malintenzionati potrebbero ad esempio utilizzare i nomi, i cognomi, le foto e i video nell’archivio per truffe di phishing automatizzate e altre tipologie di raggiri, impersonando online le vittime della fuga di dati.

Techno Age Admin

Come guardare le gare di F1 gratis!

Previous article

I migliori servizi di Web Hosting! TOP 3

Next article

Comments

Rispondi

Translate the page

Login/Sign up